Cerca

Il killer di Budrio

Igor il russo vuole tornare in Italia: spera nella nostra "giustizia"

18 Dicembre 2017

10

"Accetto l'estradizione in italia", disse Igor il russo dopo l'arresto a Saragozza. Una volontà, quella di tornare in Italia, che non è difficile da analizzare. Già, in primis perché, ad oggi, Norbert Feher in Spagna sarebbe processato per tre omicidi. Ma non è questa la vera ragione per la quale il killer di Budrio ambisce a tornare nel Belpaese. Le ragioni sono altre. La prima: ogni bandito vorrebbe ritornare in un Paese che non è riuscito a scovarlo nonostante una imponente mobilitazione. Insomma, in Italia si è trovato 'bene' e dell'Italia si è fatto a lungo beffe. La seconda ragione, invece, ha a che fare con la nostra giustizia: sa benissimo che da noi, un giorno, potrebbe anche tornare in libertà. Una libertà che ogni altro sistema giudiziario al mondo gli negherebbe ad libitum.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gio52

    18 Dicembre 2017 - 17:05

    In italia chiederebbe il rito abbreviatto e i giudici , per non faticare , accetterebbero . In questo caso non prenderebbe l'ergastolo ma solo 30 anni ; Senza ergastolo puo' aspirare a riduzioni di pena ed uscire in 20 anni !

    Report

    Rispondi

  • carlozani

    18 Dicembre 2017 - 17:05

    Igor spera nella nistra giustizia di "'m....a' sapendo che un giorno puótornare libero (di ammazzare).

    Report

    Rispondi

  • levantino

    18 Dicembre 2017 - 16:04

    Estradizione? Si,in Italia,paese dei gonzi, Non tutti la pensano così. Vedi Battisti,per esempio. I giudici,che del popolo italiano fanno parte,con le loro sentenze,senza peccare di diritto e di onestà,si devono fare sentire.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

ultime news