Cerca

Video di Franco Bechis

Vittorio Sgarbi: "Una bionda mi ha salvato da Ingroia"

29 Novembre 2017

4

Presentando a Roma Rinascimento, il movimento politico da lui fondato con Giulio Tremonti, il critico d'arte Vittorio Sgarbi ha svelato al pubblico divertito come si sia salvato almeno una volta da una querela, quella che gli aveva minacciato l'ex pm Antonio Ingroia. La contesa era legata a una rivelazione che lo stesso Sgarbi aveva fatto pubblicamente: quella sul contenuto della misteriosa telefonata fra Giorgio Napolitano e Nicola Mancino, distrutta fra mille polemiche nel processo sulla trattativa Stato-mafia. Secondo Sgarbi in quella telefonata Napolitano aveva riempito di contumelie - che qui cita- il magistrato di Palermo. Poi aveva spiegato come aveva potuto sentire la telefonata più segreta di Italia: "Ero l'amante della moglie del maresciallo che fece quella intercettazione, e me l'ha raccontata...". Una bella bionda si è divertita moltissimo a questa spiegazione, ed è riuscita a fare da paciere fra Sgarbi e Ingroia, su cui aveva grande ascendente... Niente querela, e qui Sgarbi racconta perché.

di Franco Bechis

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • rossini1904

    30 Novembre 2017 - 10:10

    Ma, allora, caro Vittorio, se la bella bionda è riuscita a fare da paciere fra Te e Ingroia, SU CUI AVEVA UN GRANDE ASCENDENTE, vuoi vedere che, niente niente, avete mangiato tutti e due nello stesso piatto? E questo non ti fa un po' schifo?

    Report

    Rispondi

  • himme

    29 Novembre 2017 - 18:06

    SGARBI A ROMPERE IL C,,,,,,, A TEMPO PIENO, E QUESTO QUOTIDIANO A DARGLI CORDA E PERDERE QUEL POCO DI CREDIBILITA' RIMASTA

    Report

    Rispondi

    • rainbow1964

      30 Novembre 2017 - 10:10

      la verità ti da così fastidio?????

      Report

      Rispondi

ultime news