Cerca

Il re dei paparazzi

Fabrizio Corona, le urla disperate in Aula. L'avvocato: "Dentro ingiustamente..."

16 Novembre 2017

2

"È un processo al personaggio, alla persona e al tipo di lavoro. Si capisce. Se Corona guadagna 500mila euro al mese non è un problema di Corona, è un problema dell'economia di mercato. Cambino quella". Così l'avvocato Ivano Chiesa, all'uscita del tribunale di Milano dopo l'udienza odierna del processo che vede l'ex re dei paparazzi indagato per riciclaggio.

In aula ci sono stati momenti di tensione quando Fabrizio Corona si è messo a urlare contro il pubblico ministero Alessandra Dolci. "Non è vero che è sopra le righe, è l'atteggiamento di uno che si difende. Se è uno è accusato ingiustamente è normale che si difenda e se alza la voce, pazienza".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Elliott Oswald

    Elliott Oswald

    17 Novembre 2017 - 06:06

    Chi difende il soggetto dimentica che il tipo e' accusato di furto di automobili, estorsione, ripetuta evasione fiscale, ripetute violazioni per guida senza patente, molestie, risse pubbliche, offese alle forze dell'ordine.....e vai e vai... Ma cosa andate cianciando? Se io rubo una bicicletta vado in galera.... Lui no?

    Report

    Rispondi

  • er sola

    16 Novembre 2017 - 20:08

    Giustizia malata. Tengono lui in galera per una stronzata e lasciano liberi dei criminali dell'isis. Questo stato mi fa vomitare.

    Report

    Rispondi

ultime news