Cerca

Sdeng

"Ma perché Casapound a Ostia...": l'inviato di Nemo picchiato, naso rotto e bastonate

3

Momenti di tensione altissima a Ostia, dove l'inviato di Nemo (Raidue), Daniele Piervincenzi, è stato aggredito da Roberto Spada, titolare di una palestra e fratello di Carmine, boss condannato a 10 anni per estorsione con aggravante del metodo mafioso. Spada aveva appoggiato il candidato di CasaPound Luca Marsella alle elezioni per il Municipio e il giornalista di Raidue ha insistito proprio su questo punto. Spada ha perso la pazienza e l'ha colpito al volto con una testata procurandogli la frattura del setto nasale, inseguendo poi la troupe con un bastone. "Perdonatemi.....io comprendo e rispetto il lavoro di tutti...dopo un'ora e mezza di continuo "non voglio rilasciare nessuna intervista"....entrava a forza in una associazione per soli soci... disturbando una sessione e spaventando mio figlio.... voi che avreste fatto??? Negli ultimi 10 giorni sono venuti almeno 30 giornalisti a scoglionare....la pazienza ha un limite".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • vox populi

    18 Novembre 2017 - 16:04

    Non capiro’ mai perche’ una persona sia obbligata a rispondere a un giornalista. Se qualcuno dice no, e’ no. Se il giornalista pero’ insiste, sorry, affari suoi!

    Report

    Rispondi

  • eko992

    09 Novembre 2017 - 14:02

    Cominciassero a vendersi Casa Pound, perché prevedo un lauto risarcimento danni.

    Report

    Rispondi

  • esasperata49

    09 Novembre 2017 - 14:02

    mi sembra che ci siano stati altri giornalisti di vari programmi, spintonati, malmenati xchè erano in campi rom, oppure intervistavano clandestini che occupavano stabili, ma non mi sembra che ci sia stata questa sollevazione da parte di politici e soci.forse xchè qui si parla di destra??? la violenza non va tollerata ma c'è un pò di ipocrisia in questa levata di scudi..

    Report

    Rispondi

ultime news