Cerca

Notizie Oggi

Paola Natali: dove trovare un lavoro ben retribuito in Italia? In carcere

0

Con la disoccupazione su livelli sempre ben al di sopra della media europea, dove si può trovare un lavoro ben retribuito in Italia? In carcere. Può sembrare uno scherzo, ma non lo è. Perché lo stipendio per il "trattamento rieducativo", ovvero il lavoro che viene utilizzato per permettere ai detenuti di reinserirsi nella vita sociale, è di 1000 euro al mese per 6 ore di lavoro al giorno.

Nel paese delle contraddizioni, tra guardie e ladri chi ci rimette, spesso, sono i primi. Perché se è vero che da 23 anni la paga dei detenuti non veniva adeguata, cosa dovrebbero dire gli agenti di polizia penitenziaria che guadagnano 1000 euro o poco più, ovvero quanto i carcerati? Anche il loro stipendio è fermo da 10 anni, ma i nostri politici non hanno ancora trovato tempo e fondi per un dignitoso aumento né hanno fatto scioperi della fame come per lo ius soli ai figli di immigrati.

Mille euro per ogni carcerato che lavora e 1000 euro per ogni poliziotto. Solo che spesso gli agenti costretti agli straordinari per coprire carenze di organico ed occuparsi di tutti quei detenuti che, stipendi a parte, costano allo Stato, cioè a noi contribuenti, la bellezza di 160 euro al giorno.

E nel resto del mondo? Le cose non vanno proprio come da noi: in Germania il carcerato prende un compenso di 0,87 centesimi l'ora mentre negli Stati Uniti meno di 40 centesimi quando va bene perché in molti stati lavorano solo a titolo gratuito.

Secondo voi tutto ciò è normale? Fateci sapere la vostra opinione commentando il post sulla pagina Facebook: i vostri commenti verranno letti a Notizie Oggi, il programma di Paola Natali su Canale Italia, in onda tutti i giorni dalle 6 alle 9 (canali 53 e 83 del digitale terrestre, 913 della piattaforma Sky). L'appuntamento è per domani, sabato mattina, con Paola e i vostri commenti.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news