Cerca

I messaggi

Studentesse stuprate a Firenze, il giallo della chat dei carabinieri

8

Dopo la diffusione della notizia sullo stupro a Firenze, giovedì mattina scorso, i sei militari (due per pattuglia) che alle due e trenta di notte erano intervenuti davanti alla discoteca Flò, riporta Il Tempo, hanno creato una chat di gruppo per capire come fosse possibile che i giornali si fossero inventati questa storia.

"Ragazzi, ma avete sentito i tg? Ma parlano del Flò, della rissa. E poi quelle due, ma chi sono? Siamo rientrati tutti, no?". Alla conversazione i due carabinieri indagati (quelli che poi accompagnano le due studentesse americane) non hanno mai partecipato. Loro infatti non hanno più fatto ritorno alla base. Sono entrati con le ragazze nell'androne del palazzo. Poi sono stati accusati di stupro. Il capo pattuglia sabato ha confessato di aver avuto un rapporto sessuale - ma consenziente - con la ragazza Il collega è salito in ascensore con l'altra. L'avrebbe baciata ma lei non ricordava nemmeno il suo volto. Però con il cellulare è riuscita a scattare una foto del militare avvinghiato a lei.

Lui sarebbe disperato: "Non fa che piangere da due giorni. Non fa altro. Si dispera, perché non capisce la gravità della situazione. Ma lui non ha avuto rapporti con la studentessa americana, e di sicuro non l'ha stuprata". E ancora: "E' totalmente fuori di sé al punto da non aver nominato di corsa un avvocato, come il collega, da essersi al contrario chiuso in casa nel più assoluto silenzio".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gigi0000

    11 Settembre 2017 - 14:02

    Forse si sono accoppiati a loro insaputa e adesso i carabinieri chiederasnno anchi i danni, E' normale utilizzare l'auto di servizio per dare passaggi? Fossero state vecchiette disabili l'avrei forse capito, ma putacaso fossero due gnocche apparentemente facili ...

    Report

    Rispondi

  • Ben Frank

    Ben Frank

    11 Settembre 2017 - 14:02

    Fosse provato lo stupro, la cosa sarebbe di molto peggiore, naturalmente, perché criminale. Ma anche se le due fossero state "consenzienti" (da ubriache?), il comportamento dei due militari sarebbe comunque gravissimo: per il loro gesto, per il comportamento in servizio, per il fango che ora viene scaricato sull'Arma, per il danno di immagine subito da ogni carabiniere, per la fiducia nell'Arma.

    Report

    Rispondi

  • fausta73

    11 Settembre 2017 - 13:01

    Stupro o no vanno licenziati

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

ultime news