Cerca

Notizie Oggi

Paola Natali: ecco quanti soldi al mese prendono deputati e senatori italiani

3

Cara mia cara politica non perché i cittadini siano affezionati a chi ci governa ma cara per quanto ci costi. In un momento di crisi, dove il tasso di disoccupazione risale al 11,3%, i nostri eletti alla Camera ed al Senato ogni mese incassano uno stipendio di molto superiore rispetto ai loro colleghi negli altri Paesi del mondo. Fino al 60% in più rispetto alle media dell'Unione.

Ad ogni deputato va una indennità parlamentare di 10.435 euro lordi a cui si aggiunge una diaria di 3.503,1 euro, 1.331,7 euro per i trasporti, 258,2 euro per le spese telefoniche e 41,7 euro per la dotazione informatica. Dal conteggio sono esclusi gli importi per i collaboratori diretti, che rientrano nelle spese di rappresentanza, pari ad ulteriori 3.690 euro mensili. Importi quasi simili per un senatore che ogni mese riceve 10.385 euro di indennità, 3.500 di diaria, 1.650 euro per i trasporti e 4.180 euro per le spese di rappresentanza. Sicuramente per molti italiani le ferie sono solo un sogno nel cassetto mentre per chi ci governa il divertimento sotto l'ombrellone é assicurato. 

E voi, tra stipendio e diaria mensile, quanti soldi al mese dareste al massimo ai nostri onorevoli? Fateci sapere la vostra opinione commentando il post sulla pagina Facebook: i vostri commenti verranno letti a Notizie Oggi, il programma di Paola Natali su Canale Italia, in onda tutti i giorni dalle 6 alle 9 (canali 53 e 83 del digitale terrestre, 913 della piattaforma Sky). L'appuntamento è per domani, sabato mattina, con Paola e i vostri commenti.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • amberto1929

    29 Luglio 2017 - 23:11

    Lettore 29 1500 euro mensili compreso spese telefoniche fin troppo per quel che fanno!!!!

    Report

    Rispondi

  • infobbdream@gmail.com

    infobbdream

    28 Luglio 2017 - 18:06

    1000 EURO AL MESE BASTANO, assenze ferie e malattie come tutti gli altri lavoratori, 168 ore al mese obbligatorie seduti sulla poltrona a votare, obbligo delle 168 ore mensili, con sensore timer sulla poltrona. per far quello che fanno non serve gente laureata, aperto a chiunque voglia candidarsi con la fedina penale candida, per mille euro ci sarà comunque la coda, senza vitalizi e benefit.

    Report

    Rispondi

    • gescon

      29 Luglio 2017 - 20:08

      Inoltre controllo periodico per accertare l'eventuale assunzione di droghe e psicofarmaci. Se risultano dopati siano allontanati in quanto inidonei a guidare e gestire un paese.

      Report

      Rispondi

ultime news