Cerca

Parla Ester Arzuffi

Massimo Bossetti, la madre a Quarto Grado: "Mio figlio è stato incastrato"

3

"Mio figlio è la persona più buona della terra, lo hanno incastrato". Ester Arzuffi, madre di Massimo Bossetti, in carcere con l'accusa di aver ucciso Yara Gambirasio nel 2010, parla a pochi giorni dal processo di Appello, che si terrà a Bergamo il 30 giugno. In una intervista a Quarto Grado la mamma del muratore di Mapello dice: "Massimo non farebbe male ad una mosca. Ma le sembra che con la moglie che ha possa andare con una ragazzina?".

La donna affronta anche la questione delle menzogne di Bossetti a proposito delle sue assenze in cantiere. "A me non ha mai detto bugie - afferma - se le ha dette erano a fin di bene. Dove lavorava non lo pagavano e a casa i soldi servivano. Avrebbe potuto non esagerare parlando di tumore, ma staccava dal lavoro per fare mezza giornata da un'altra parte e portare il denaro a casa." Sul presunto complotto contro il figlio, dice "Non aveva nemici, non so chi sia stato ma l'assassino di Yara è ancora libero".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fausta73

    10 Giugno 2017 - 15:03

    E avete visto che faccia ha fatto la madre quando il conduttore le ha chiesto se era favorevole alla pena di morte? Inoltre la madre, all'inizio della storiaccia, disse che i figli erano del marito, invece ieri ha detto che non potevano avere figli e si era rivolta dal ginecologo

    Report

    Rispondi

  • alfa.omega

    10 Giugno 2017 - 13:01

    Ho visto l'intervista e mi meraviglio che Nuzzi non abbia posto a Ester Arzuffi (sessantasettenne con tacco 12 e unghie colorate di azzurro) questa cosa. ''Lei dice che è successo qualcosa col suo ginecologo. Ebbene, vorrebbe dire che il suo ginecologo le ha inoculato il seme di Guerinoni, ossia dell'autista che guidava il pullman su cui lei viaggiava per andare al lavoro? Che coincidenza!

    Report

    Rispondi

  • Aldodueinvolo

    10 Giugno 2017 - 10:10

    Sono convinto che sia in carcere il primo capitato a tiro..... non si può lasciare irrisolto il caso. Un colpevole ci vuole..

    Report

    Rispondi

ultime news