Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

Agghiacciante

Torturava migranti, fermato ghanese di 20 anni

Uno scafista ghanese torturava i migranti suoi prigionieri con le pratiche più disumane. Un 20enne sbarcato a Lampedusa lo scorso 5 marzo e arrestato dalla polizia ad Agrigento è accusato di aver inflitto torture con bagni di acqua bollente o con scosse elettriche attraverso elettrodi attaccati alla lingua delle sue vittime. Durante le torture, l'uomo chiamava le famiglie dei migranti, suoi ostaggi in Libia, per convincerle a pagare i riscatti. Quando è arrivato in Italia, diverse persone lo hanno riconosciuto e lo hanno aggredito finché non sono intervenuti gli agenti di Polizia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400