Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

L'emergenza

Tragico record nel Canale di Sicilia: salvate 6500 persone in un solo giorno

6500 i migranti soccorsi ieri nel Canale di Sicilia in 40 operazioni coordinate dalla Guardia Costiera. Si tratta di uno dei numeri più alti di persone recuperate in un solo giorno. Chiusa la rotta balcanica che partiva dalla Turchia alla volta della Grecia, via mare Egeo, quella alternativa che parte della coste libiche sembra essere in questi giorni il principale canale del traffico di esseri umani: negli ultimi quattro giorni sono state circa diecimila le persone prese a bordo delle navi che presidiano il tratto di mare tra la Libia e l’Italia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • nordest

    01 Settembre 2016 - 16:04

    Ma che speranze abbiamo di salvarsi tra Bergoglio e i maledetti Rossi:ci stanno invadendo con la nostra complicità cosa aspettiamo a prendere e inforcare i nostri politici di merd..

    Report

    Rispondi

  • filen

    filen

    31 Agosto 2016 - 12:12

    Questi sono i record che piacciono tanto ai bastardi komunisti rossi con le coop a seguito perché alimentano il loro granaio hanno ancora il coraggio di chiamarla solidarietà maledetti bastardi

    Report

    Rispondi

  • lupoclauss

    31 Agosto 2016 - 07:07

    L'ASI (ex ingloriosa marina militare ora ASSOCIAZIONE SCAFISTI ITALIANI) si sta impegnando al massimo per inondarci di clandestini, finti profughi e magari anche terroristi. Ultimamente sta dando il meglio di sé (sempre l'ASI - è inutile chiamarla marina militare o guardia costiera perché non guarda le nostre coste come dovrebbe a norma di Costituzione ). Coordina anche gli scafisti libici.Bravi

    Report

    Rispondi

  • lupoclauss

    31 Agosto 2016 - 07:07

    L'ASI (ex ingloriosa marina militare ora ASSOCIAZIONE SCAFISTI ITALIANI) si sta impegnando al massimo per inondarci di clandestini, finti profughi e magari anche terroristi. Ultimamente sta dando il meglio di sé (sempre l'ASI - è inutile chiamarla marina militare o guardia costiera perché non guarda le nostre coste come dovrebbe a norma di Costituzione ). Coordina anche gli scafisti libici.Bravi

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti