Cerca

Shirane Kusatsu

Paura in Giappone, il vulcano erutta sulla pista da sci: pioggia di rocce infuocate, un morto

23 Gennaio 2018

0

In Giappone, un’improvvisa eruzione del vulcano Shirane ha innescato una valanga di neve che ha causato un morto e una decina di feriti in una stazione sciistica a nord-ovest di Tokyo. È morto un soldati e più di una decina di persone sono rimaste ferite, alcune in modo grave.

È accaduto intorno alle alle 10.25 ora locale (nella notte italiana): l’eruzione del vulcano Shirane Kusatsu, situato nella prefettura di Gunma (a nord di Tokyo), ha innescato quasi in simultanea una valanga nella vicina stazione sciistica di Kusatsu. Sotto la montagna di neve sono rimasti intrappolati 6 soldati delle Forze di Autodifesa (l’esercito giapponese): uno di loro è morto e gli altri, soccorsi dai servizi di emergenza, sono rimasti feriti. E non basta: perchè almeno altre 8 persone che si erano rifugiate nelle strutture della stazione o che erano già sugli impianti sono rimaste ferite dalle pietre proiettate dall’eruzione: 5 di loro sono in gravi condizioni.

Le pietre e altri detriti lanciati dal vulcano sono volati per più di un chilometro, causando danni anche alle strutture e alle funivie della stazione sciistica. Al momento della catastrofe c’erano circa un centinaio di sciatori nella stazione, la maggior parte dei quali si è rifugiata in un edificio che è stato anche danneggiato dalla valanga e dall’eruzione. L’Agenzia meteorologica giapponese ha alzato il livello di allerta vulcanica da 2 a 3, che raccomanda di non avvicinarsi al vulcano.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news