Cerca

Il governo di tripoli

Immigrazione, la Libia adesso indaga sul "mercato degli schiavi"

20 Novembre 2017

5

Un'inchiesta per far luce sugli "atti inumani" e i casi di "schiavitù" messi in atto da bande "criminali" negli ultimi tempi in Libia. Ad avviarla il governo d'unità nazionale di Tripoli dopo che la rete Usa Cnn ha mostrato in un documentario la messa all'asta di migranti giunti sulla costa libica dopo un lungo viaggio per tutta l'Africa, nella speranza di raggiungere l'Europa. "Si tratta di atti contrari ed estranei alla cultura e alla tradizione libica", fanno sapere le autorità del Paese nord africano, che hanno invitato la comunità internazionale a cooperare contro il traffico di migranti e ad "adottare misure efficaci invece di sfruttare tali sfortunati eventi da parte di alcuni partiti internazionali incolpando la Libia per coprire la loro incapacità di affrontare la questione della migrazione".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marco53

    21 Novembre 2017 - 12:12

    Beh, accanto ai soliti tedeschi. spagnoli, americani e chi più ne ha ne metta...volete che non ci siano italiani? Loro sono i primi e i peggiori, la feccia catto-comunista che da anni lucra e ingrassa su questo sporco affare mettendo in ginocchio il Paese..

    Report

    Rispondi

  • marco53

    21 Novembre 2017 - 12:12

    Il paradosso è che la Libia si dimostra nettamente migliore dell'Italia nella gestione e contrasto all'invasione clandestina. Dobbiamo sperare in loro! Noi italiani dobbiamo sperare che i libici risolvano i nostri problemi, con le buone e con le cattive! Che schifo di Paese è diventato l'Italia?

    Report

    Rispondi

  • er sola

    20 Novembre 2017 - 13:01

    Forza Libia, affondate tutti comprese le navi delle ong.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

ultime news