Cerca

Gli scontri

Venezuela, la polizia pesta a sangue donne e ragazzi: la repressione socialista per le strade di Caracas

0

Il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, ha avvertito oggi attraverso una dichiarazione del suo portavoce Stephane Dujarric che i «recenti sviluppi» in Venezuela possono causare una «escalation di tensione» e complicare una soluzione pacifica alla crisi. Da Ginevra, l’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Diritti umani ha denunciato le forze di sicurezza venezuelane per i maltrattati generalizzati e gli arresti arbitrari di almeno 5mila persone. Dall’inizio della crisi, Guterres ha ripetutamente espresso la propria preoccupazione per la situazione nel paese, ma ha evitato di criticare apertamente il governo di Nicolas Maduro e l’opposizione. Il diplomatico portoghese ha sempre sottolineato la necessità di negoziare, ribadita anche oggi.

Guterres «è convinto che la crisi venezuelana non possa essere risolta con l’imposizione di misure unilaterali, ma richieda una soluzione politica basata sul dialogo e sul compromesso», ha detto il suo portavoce. A tale proposito, ha avvertito che «i recenti avvenimenti potrebbero portare a un’ulteriore escalation di tensione e allontanare il Paese dalla strada di una soluzione pacifica». «In questo momento critico per il Paese, il Segretario Generale esorta ancora una volta il governo del Venezuela e l’opposizione a rilanciare i negoziati per conto del popolo venezuelano», ha detto Dujarric.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news