Cerca

Parla il luminare

Piccolo Charlie, parla l'anestesista William Raffaeli: "Spero non lo abbiano fatto soffrire"

4

Nella pesantissima eredità che il piccolo Charlie Gard ha lasciato ai milioni di persone che si sono scontrate sulla sua vicenda, l'aspetto meno considerato è stato il tempo, lunghissimo, trascorso dal piccolo con la sua malattia e la possibile sofferenza con la quale ha dovuto fare i conti. A sollevare il dubbio è il dottor William Raffaeli, docente di anestesia e rianimazione all'università di Parma, fondatore e presidente del'Istituto di scienze algologiche per lo sviluppo e la ricerca contro il dolore.

Certi dettagli sul ricovero del piccolo Charlie non sono mai stati chiariti fino in fondo, a cominciare dall'eventualità che gli sia stata "somministrata una terapia del dolore - ha detto il medico al Messaggero - Come, d'altronde, non è mai stato chiaro perché, rispetto al desiderio dei genitori di portarlo in America, c'è stata un'opposizione".

Saperlo sarebbe stato comunque possibile, come spiega il dottor Raffaeli: "Si verifica se ha tachicardia, si controllano le sue reazioni ad una sollecitazione. A quell'età si soffre come soffre un adulto. Ma del dolore possibile di Charlie, neppure una parola. Spero sia stato 'protetto' nonostante questa sorta di sequestro".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Skyler

    29 Luglio 2017 - 19:07

    BLACKMAGIC......persa un'occasione: hanno già detto che apriranno una fondazione proprio per l'assistenza alle famiglie e ai bambini affetti da quel tipo di malattie

    Report

    Rispondi

  • BLACKMAGIC

    29 Luglio 2017 - 15:03

    In tutto il mondo ci sono altri sedici Charlie intubati. Vorrei sapere, il milione di sterline che hanno ricevuto, in donazioni i genitori, che fine farà? Perché non lo devolvono ai bambini come Charlie?

    Report

    Rispondi

  • vasilli

    29 Luglio 2017 - 15:03

    quanto siete meschini dottori papa e altri AA giocare sulla vita di un bambino ,,,,

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

ultime news