Cerca

Alla canna del gas

Mosul, la prova della fine dell'Isis: distrutta la moschea di al Baghdadi

2

A Mosul è stata distrutta la moschea di al-Nouri, dove il 29 giugno 2014 Al Baghdadi proclamò il Califfato con un celebre sermone. Secondo l'esercito iracheno il luogo di culto, costruito nel XII secolo, con il suo famoso minareto inclinato è stato fatto saltare in aria dall'Isis, ormai assediato dalle forze regolari irachene nel centro della città vecchia nell'offensiva finale per riprendere Mosul. Ma lo Stato Islamico dal suo sito ufficiale Amaq accusa gli Stati Uniti di aver colpito la moschea con un raid aereo. La coalizione guidata da Washington ha immediatamente smentito.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • oenne

    22 Giugno 2017 - 17:05

    EPPURE DA QUALCHE PARTE SI PARLA DI ISLAM PHOBIE _ mai di christian phobie _ tutto cio fa parte di progetti fatti e atti col tempo

    Report

    Rispondi

  • oenne

    22 Giugno 2017 - 17:05

    EPPURE DA QUALCHE PARTE SI PARLA DI ISLAM PHOBIE _ mai di christian phobie _ tutto cio fa parte di progetti fatti e atti col tempo che non sa

    Report

    Rispondi

ultime news