Cerca

Jihad

Londra, flop dei servizi: i due attentatori erano già noti. Eccoli in un video con la bandiera dell'Isis

1

Scotland Yard ha diffuso i nomi e rilasciato le immagini di due degli attentatori che sabato notte hanno condotto l'attentato di Londra. Si tratta di Khuram Butt, 27 anni, sposato con dei figli che ha vissuto a Barking, per diversi anni. E di Rachid Redouane, 30 anni. Il capo dell'antiterrorismo britannico, Mark Rowley, ha confermato che Butt era noto ai servizi di sicurezza, ma non c'era alcuna prova che stesse "pianificando degli attacchi". Secondo i media britannici è lui l'uomo che appare in un documentario di Channel 4 mentre srotola una bandiera dello Stato islamico a Regent's Park, a Londra.  

Butt era sostenitore del gruppo islamista al-Muhajiroun, organizzazione terroristica salafita messa al bando nel Regno Unito che lo scorso mese faceva campagna a Londra contro la partecipazione alle elezioni politiche. Secondo le testimonianze della gente di Barking, nella parte est di Londra, dove risiedeva, il 27enne - figlio di una coppia di Jhelum, nella provincia pachistana del Punjab - è cresciuto in Gran Bretagna, è anche diventato tifoso dell'Arsenal, tanto che indossava la maglietta della squadra durante l'attacco. A quanto pare, parlava con accento londinese.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • burago426

    06 Giugno 2017 - 19:07

    cosa facevano!!!! Sputavano nel piatto ove mangiavano. Ecco cosa facevano. E noi buonisti......

    Report

    Rispondi

ultime news