Cerca

Orrore continuo

Manchester, attacco kamikaze al concerto: 22 morti, 60 feriti. Ecco il video dell'esplosione

0

Il Regno Unito precipita ancora nel terrore. Almeno 22 persone sono morte e 60 sono rimaste ferite nell'esplosione avvenuta lunedì sera a Manchester alla fine di un concerto di Ariana Grande. L'attacco è avvenuto poco dopo le 22.30 alla Manchester Arena, il palazzetto dove la cantante si era appena esibita davanti a una folla composta per lo più da adolescenti. Secondo la polizia, che sta investigando, si tratterebbe di un atto di terrorismo. Alcuni media parlano di una "bomba farcita di chiodi" e usata come ordigno. La Cnn scrive invece che dietro l'attacco ci sarebbe un attentatore suicida che sarebbe stato identificato.

In questo video, il momento dell'esplosione. Il concerto è finito da qualche minuto, la gente inizia a defluire. Dunque il botto, sordo e violentissimo. Poi il panico. Immagini impressionanti che danno in modo lampante la cifra dell'orrore avvenuto nella città inglese.

L'attentato - La deflagrazione è avvenuta nel foyer, poco lontano dalla biglietteria, mentre gli spettatori stavano iniziando a lasciare l'area, tra le più grandi in Europa, che ha una capienza di circa 20mila persone. E lunedì sera, per Ariana Grande, l'arena era affollata di giovanissimi. In pochi minuti è stato il panico, con centinaia di persone che urlavano, cercando una via di fuga, come mostrano i video pubblicati sui social. La folla si è subito riversata in strada, mentre arrivavano i primi soccorsi. Tante le testimonianze dei presenti, per lo più confuse. "Ariana aveva appena finito di cantare e stava lasciando il palco - ha raccontato un testimone alla Cnn -. Mi sono guardando intorno perché ho sentito un boato, e poi tanta gente che urlava e piangeva e si riversava verso l'uscita, per allontanarsi dall'arena".

Stazione chiusa - La Victoria Station di Londra è stata evacuata per un pacco sospetto. La Bbc ha annunciato che la polizia è sul posto e ha isolato la zona. Le strade limitrofe a Buckingham Palace e intorno alla stazione sono state chiuse.

L'inchiesta - La premier Theresa May ha parlato di "orribile attacco terroristico". E' stata sospesa la campagna elettorale. L'episodio è stato descritto dagli investigatori come "serio incidente" e la polizia sta indagando per terrorismo. Si tratta del peggiore attentato nel Regno Unito dal 7 luglio del 2005, quando a Londra una serie di esplosioni causate da attentatori suicidi provocarono 56 morti.

La popstar - "Mi sento spezzata. Dal fondo del mio cuore… mi dispiace tanto. Non ho parole", ha scritto su Twitter Ariana Grande dopo l'attentato. Scooter Braun, manager della star, ha espresso le sue condoglianze alle famiglie delle vittime: "Le parole non possono esprimere il nostro dolore per le persone colpite in questo attacco senza senso". E ha ringraziato i servizi di emergenza di Manchester "che si sono lanciati nel pericolo per cercare di salvare vite umane".

La Farnesina - L'Unità di crisi della Farnesina e l'Ambasciata d'Italia a Londra sono in stretto contatto con le autorità inglesi per verificare l’eventuale presenza di italiani e prestare ogni possibile assistenza ai connazionali presenti nel Regno Unito.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news