Cerca

Morte senza verità

Egitto e caso Regeni le parole di Papa Francesco sull'aereo: "Mi sono mosso..."

2

Papa Francesco si dice preoccupato per il caso di Giulio Regeni, il ricercatore italiano ucciso al Cairo, in Egitto, in circostanze mai chiarite. "Dalla Santa Sede mi sono mosso, anche i genitori me l'hanno chiesto", ha detto Bergoglio durante il volo che proprio dall'Egitto, dopo la visita di due giorni, lo ha riportato a Roma. I giornalisti gli avevano chiesto se avesse parlato con il presidente Al Sisi della vicenda. Il Papa ha espresso anche i suoi timori per la crisi nordcoreana e il rischio di una guerra atomica: "Si trovi una soluzione pacifica", è l'appello di Francesco.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • primulanonrossa

    30 Aprile 2017 - 23:11

    Questi egiziani! Che roba ! Non si riesce mai a sapere cos'è successo al nostro """ricercatore""" ,quasi come in l'Italia, dove l'ultimo colpevole che sono riusciti a trovare è stato Nerone per l'incendio di Roma ,ma pure lì ci sono dei mi mo' ma. Mi accontenterei di conoscere la verità sul caso Mattei morto nel 1962, volo basso vero?ma mai abbastanza per tutte le verità negate italiche

    Report

    Rispondi

  • alpinorobica69

    30 Aprile 2017 - 16:04

    Si è mosso! voleva portarlo a casa vivo?

    Report

    Rispondi

ultime news