Cerca

News da Radio 105

Emma Marrone vola al cinema!

Emma Marrone vola al cinema!

Emma Marrone guarda al futuro. La cantante salentina ha ottenuto uno straordinario successo con il suo ultimo album e ora sta pensando a nuo......

 

ascolta ora

Radio 105

L'ultimo orrore islamista

Nizza, il video del camion sulla folla: forza la zona pedonale, poi a zig-zag

L'incubo del terrorismo Isis assume una nuova agghiacciante declinazione, quella di un camion lanciato a folle velocità sulla folla per massacrare, correndo a zig-zag, più innocenti possibili: le vittime accertate sono 84, un centinaio i feriti. È accaduto a Nizza, il 14 luglio, nel giorno della celebrazione della presa della Bastiglia. Colpita al cuore ancora la Francia. Mentre sul lungomare era appena terminato lo spettacolo dei fuochi d'artificio, un camion ha fatto irruzione nella zona pedonale, come si vede nel video, e ha mietuto vittime, schiacciandole a 80 km/h con le gomme e la lamiera. Secondo quanto si è appreso, dal camion è stato aperto anche il fuoco sulla folla: lo riferiscono testimoni alla polizia, anche se resta la possibilità che i botti siano stati confusi con quelli dei fuochi d'artificio. Due chilometri di orrore e di terrore.

Ora, Nizza è blindata: le autorità chiedono ai cittadini di restare in casa. La mente torna subito al 13 novembre scorso, agli attacchi a Parigi. Le stesse immagini, quelle dei morti sul selciato coperti dai teli blu. Un cronista di Nice-Matin, Daniel Allemand, ha raccontato: "La gente correva, con gli agenti della Polizia che urlavano di correre dalla parte opposta della strada. Non so come ci è riuscito, ma il camion è salito sulla promenade e ha falciato centinaia di persone. Ho visto corpi volare come birilli. Ho messo un po' prima di capire cosa stava accadendo. Sull'asfalto c'è sangue dappertutto".

Secondo quanto si è capito, la polizia avrebbe risposto al fuoco del terrorista a bordo del camion. Un testimone, però, ha spiegato che "la musica copriva tutto, nessuno ha capito cosa stava succedendo". Il camion è avanzato a 80 km all'ora, facendo uno slalom per falciare più persone possibili. Il camion è stato fermato dalla polizia di fronte all'hotel Negresco, un simbolo di Nizza. Successivamente è stato confermato lo scontro a fuoco e l'uccisione dell'uomo al volante. L'attentatore avrebbe sparato contro i poliziotti e un agente, pare quello che ha inseguito il tir a bordo di uno scooter, è rimasto ucciso.

Il terrorista sarebbe stato identificato: sarebbe un cittadino di Nizza di origine tunisina di 31 anni. Sarebbe arrivato in Francia da Nord Africa proprio a bordo del camion utilizzato per la strage. Sul tir, infatti, è stato trovato il documento di identità. A bordo del camion sono stati ritrovati fucili automatici e granate, ma pare si tratti di armi finte. Ancora non è chiaro se ci fossero complici: si parla di uomini in fuga, ma ancora non ci sono conferme ufficiali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Karl Oscar

    15 Luglio 2016 - 23:11

    Questi luridi in nome del loro dio ammazzano donne e bambini .Che schifo di religione e' mai questa?

    Report

    Rispondi

  • giacomolovecch1

    15 Luglio 2016 - 14:02

    Lauretta un minuto di raccoglimento alla Camera...per la risorsa uccisa !

    Report

    Rispondi

  • superpipponzo

    15 Luglio 2016 - 10:10

    La Boldrini proclamerebbe il lutto.... si, ma per l'attentatore uccico

    Report

    Rispondi