Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

Manette

Brexit, ammazza la deputata: il momento dell'arresto del folle

È stato arrestato il presunto assassino di Jo Cox, la deputata laburista strenua sostenitrice della campagna anti-Brexit colpita con sette coltellate e diversi colpi d’arma da fuoco a Birstall, una cittadina vicino Leeds, nello Yorkshire. La donna, 41enne e madre di due figli, rimasta a terra sanguinante, era stata immediatamente portata in ospedale in condizioni giudicate da subito critiche, ma non è stato possibile rianimarla in ospedale: è stata dichiarata morta sul luogo dell'attacco. Cox si trovava poco distante dalla biblioteca dove incontrava regolarmente i suoi elettori, quando è stata avvicinata da un uomo. Secondo quanto riferito da alcuni media inglesi, l’aggressore avrebbe gridato "Britain first", ovvero "Prima la Gran Bretagna", un attimo prima di colpirla con numerose coltellate e colpi d’arma da fuoco. La polizia non ha confermato né smentito questa testimonianza, aggiungendo che le indagini sul movente sono in corso. L'uomo fermato è un 52enne, trattenuto in una stazione di polizia, mentre alcune armi sono state ritrovate sul posto. Le indagini sono ancora in corso e la polizia britannica non ha rilasciato ulteriori informazioni sull'uomo arrestato, anche se i vicini hanno dichiarato che si chiama Tommy Mair. Un filmato ripreso con il cellulare da un testimone mostra il momento dell'arresto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400