Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

Reale

Regina Elisabetta, uno schiaffo alla miseria: cosa c'è nel suo cesto per il pic-nic

E' davvero un picnic regale quello che oggi si svolge a Londra, sul viale The Mall, che unisce Trafalgar Square a Buckingam Palace, in occasione della giornata conclusiva dei festeggiamenti per il 90esimo compleanno della regina Elisabetta. Migliaia di persone partecipano al pranzo all'aperto, il Patron's Lunch, e a ciascuno di loro viene consegnato un elegantissimo cestino pieno di leccornie. Ma niente insalata di riso o uova sode perché, data l'occasione, anche il picnic deve essere di stirpe reale: quindi, tra le altre cose, ci sono mousse di salmone affumicato, involtino di pollo con asparagi e insalata di patate della Cornovaglia con germogli di piselli e maionese, trota affumicata scozzese con aneto e crescione su pane integrale. E, ancora, sandwich con cheddar, pomodori e chutney di mele oppure con prosciutto affumicato e senape. Non mancano naturalmente i dolci: un paio di cupcake e un dessert a base di lamponi, cioccolato e fragole. Per dissetarsi acqua fresca, succo di mela e una lattina di Pimm's.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • kufu

    13 Giugno 2016 - 11:11

    150 sterline, ovvero 189,946 di euro

    Report

    Rispondi

  • patriziabellini

    12 Giugno 2016 - 19:07

    E allora? Dovevano mangiare pane e cipolle? E basta! La Regina ha contribuito alla storia del suo Grande Paese, mentre i nostri politici mangiano e bene senza aver a cuore le sorti di noi Italiani

    Report

    Rispondi

    • The Duke

      13 Giugno 2016 - 11:11

      Condivido a pieno. La Monarchia Britannica inoltre fa guadagnare alla Gran Bretagna una marea di Soldi , non come i nostri politici che li intascano e basta, lasciando l'Italia in mutande

      Report

      Rispondi

  • Happy1937

    12 Giugno 2016 - 18:06

    Ricordatevi sempre che la Monarchia in Inghilterra costa agli Inglesi circa un quarto di quanto costa a noi il Quirinale.

    Report

    Rispondi