Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

In Germania

Un incendio distrugge il centro per profughi. Ecco come ha reagito la folla

Mentre le fiamme distruggevano l’ex albergo, trasformato in ricovero per rifugiati, di Bautzen, in Sassonia, tra i passanti accorsi vi erano persone che "non si vergognavano di applaudire". E qualcuno ha anche cercato di impedire ai vigili del fuoco di passare per andare a domare l’incendio che ha distrutto il tetto dell’edificio, secondo quanto denunciato dalla polizia locale che ha arrestato due uomini, ubriachi, che si sono rifiutati di allontanarsi dalla scena. Il premier della Sassonia, Stanislaw Tillich, ha definito questi 
comportamenti come «criminali». Nessuno dei 300 rifugiati ospitati nell’edificio è rimasto ferito nell’incendio le cui cause non sono
state ancora determinate. Ma è indicativo il fatto che le indagini sono state affidate all’ufficio che indaga sui crimini degli estremisti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • infobbdream@gmail.com

    infobbdream

    22 Febbraio 2016 - 00:12

    almeno in germania hanno fegato, gli itagliani il fegato lo hanno in cirrosi, ma in compenso con il culo noi (simbolico) pd iotti non scherziamo, lo abbiamo aperto ed a larghe vedute.

    Report

    Rispondi

  • sparviero

    21 Febbraio 2016 - 21:09

    Queste sono azioni estremiste che non si devono fare. Meglio rimandarli a casa loro vivi.

    Report

    Rispondi

  • brontolo1

    21 Febbraio 2016 - 20:08

    se vi ricordate bene,già negli anni 80 e 90 andò a fuoco più di un ostello per "asylanten"!

    Report

    Rispondi

  • Ben Frank

    Ben Frank

    21 Febbraio 2016 - 20:08

    Qui in Germania la maggior parte della popolazione è pecorona proprio come in Italia: si lascia rimbambire dalle balle dei politici. A differenza dell'Italia però, chi si è rotto le "skatolen" di sentire balle non si tira indietro, protestando solamente a vuoto, ma è anche pronta a far i fatti e, come dite in Italia, a metterci anche la faccia e... usare le mani! Sveglia, pecoroni italici!

    Report

    Rispondi