Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

L'ultima clip dell'orrore

Come ammazza il bimbo di quattro anni: Isis, un'atrocità da non credere / Video

L'ennesimo bimbo nelle vesti del boia. L'ultimo orrore dell'Isis. Nell'ultimo filmato di decapitazioni si vedono tre prigionieri vestiti con le ormai tristemente famose tute arancioni, rinchiusi in un'auto abbandonata nel deserto. Un'auto che viene fatta esplodere. A premere il pulsante del detonatore è Isa Dare, un bimbo di quattro anni che sarebbe figlio dell'estremista musulmana Grazia 'Khadijà Dare, proveniente da Lewisham, sud-est di Londra. Il piccolo indossa una tuta militare e una fascia nera con il simbolo dell'Isis sulla fronte, dunque invoca Allah, minaccia i miscredenti, preme un pulsante e uccide.

Nel video compare anche un adulto mascherato, che minaccia direttamente il premier inglese David Cameron: "Non potrà combatterci, tranne dietro rocche fortificate o dietro le mura", afferma il terrorista. "In primo luogo, quando hai inviato le tue spie in Siria e quando hai autorizzato i tuoi uomini, a migliaia di miglia di distanza, hai premuto il pulsante per uccidere i nostri fratelli che vivono in Occidente. Così oggi, stiamo uccidendo le vostre spie nello stesso modo."

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • wing1250

    14 Febbraio 2016 - 10:10

    i bambini sono bambini , sono come tu gli chiedi di essere. questi dell'isis sono più concreti, nella loro follia , di tutti noi messi assieme. il piombo e la morte li ferma, non le chiacchere e neppure i supposti valori. solo il ferro ed il silenzio della loro morte li fermerà.

    Report

    Rispondi

  • rossini1904

    12 Febbraio 2016 - 00:12

    Questi bambini sono dei piccoli scorpioni velenosi. Vanno schiacciati subito per impedirgli di crescere e diventare ancora più pericolosi. Ringraziamo i piloti Russi che fanno un po' di pulizia e rendono il mondo migliore.

    Report

    Rispondi

  • infobbdream@gmail.com

    infobbdream

    11 Febbraio 2016 - 15:03

    il più grande orrore è chi li fa venire qui, e chi tenta di strappare lacrime all'ora dei pasti con questi barconi di merda, tutti i giorni all'ora di pranzo e cena la stessa storia, e il vino si beve solo quando affondano. datevi da fare che vorrei ubriacarmi..

    Report

    Rispondi

  • vinzuc

    11 Febbraio 2016 - 14:02

    Il più grande orrore non è il bambino di quattro anni che sgozza e fa a pezzi, bensì le scimmie con sembianze umane tipo Obama!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti