Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

Graffiti

Banksy colpisce ancora, il murales contro la polizia sull'ambasciata di Londra

Banksy ha colpito ancora e questa volta il suo murales, sul retro dell’ambasciata francese a Londra,è un atto d'accusa sul 'trattamento' riservato ai migranti nel grande campo profughi di Calais. L'opera mostra una giovane donna ispirata al film e al musical tratto dal romanzo di Victor Hugo Les Misérables con le lacrime agli occhi a causa dei gas lacrimogeni. In un angolo del disegno c’è un codice QR che rimanda al video di un’operazione dello scorso 5 gennaio della polizia francese nel campo in cui si vede l’uso di gas lacrimogeni e proiettili di gomma da parte degli agenti. Non è la prima volta che l'artista critica la gestione della questione dei rifugiati risollevando polemiche non solo nel Regno Unito. Il graffito, realizzato appena due giorni fa, ha però attirato le mire di malintenzionati. Qualcuno ha cercato di rimuoverlo dalla parete ma è stato fermato e l’opera è rimasta lì dove si trova ancora, per la gioia di molti londinesi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400