Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

Indigeni e lattine

Coca Cola, lo spot censurato: "Razzista". L'ultima follia arriva dal Messico

La bufera di Natale si abbatte su Coca Cola. Tutta colpa di uno spot trasmesso in Messico tacciato di razzismo. Nel video si vede un gruppo di giovani americani (s'immagina) che arriva in una comunità indigena nello stato di Oaxaca per fare l'albero di Natale, aiutare la comunità locale e, ovviamente, distribuire bottiglie di Coca Cola (e quando appare la bevanda, gli indigeni sorridono felici). Non sia mai, ecco fioccare le accuse di razzismo da parte di alcune associazioni di consumatori, che oltre a insistere sul fatto che gli indigeni siano stati presentati in buona sostanza come "disperati", hanno ricordato come l'obesità sia un grosso problema tra quelle popolazioni, bollando dunque come "poco opportuna" la trasmissione dello spot.

Secondo voi lo spot è razzista?
Vota il sondaggio di Liberoquotidiano.it

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Angelalbert

    04 Dicembre 2015 - 12:12

    E' stato scoperto che erano tutti iscritti a sinistra, ecologìa e libertà,alla faccia delle democrazia. Pensate il compagno al concime Vendola dove deve andare per trovare delle iscrizioni al suo partito.

    Report

    Rispondi

  • Gianni Schicchi

    03 Dicembre 2015 - 16:04

    non è offensivo, è solo idiota e totalmente irrealistico. Dubito che gli indios abbiano quelle facce così melense.

    Report

    Rispondi