Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

IMMAGINI FORTI

Il pilota russo è steso a terra, i ribelli gridano "Allah Akbar"

Uno dei due piloti dell'aereo russo abbattuto dai caccia turchi è steso a terra senza vita. I ribelli siriani lo circondano e gridano: "Allah Akbar".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Tiger75

    24 Novembre 2015 - 19:07

    questi e'chiaro che non sono ribelli, ma terroristi dell'isis

    Report

    Rispondi

  • giorgio_collarin

    24 Novembre 2015 - 16:04

    una tragedia il missile turco!!! barbarie attorno al cadavere del pilota russo!!!

    Report

    Rispondi

  • vmannel

    24 Novembre 2015 - 14:02

    la Turchia vuole (o già è d'accordo) che la Nato fermi i russi in Siria. Proprio Erdogan che si permette di sconfinare e bombardare in Siria senza alcuna autorizzazione di Damasco ora ha compiuto questo gravissimo gesto. Mosca abbatta qualunque mezzo turco entri un metro nello spazio aereo siriano e,nel contempo,strafotta per bene i terroristi filoccidentali che hanno ucciso il pilota e tengono pr

    Report

    Rispondi

  • vmannel

    24 Novembre 2015 - 14:02

    la Turchia vuole (o già è d'accordo) che la Nato fermi i russi in Siria. Proprio Erdogan che si permette di sconfinare e bombardare in Siria senza alcuna autorizzazione di Damasco ora ha compiuto questo gravissimo gesto. Mosca abbatta qualunque mezzo turco entri un metro nello spazio aereo siriano e,nel contempo,strafotta per bene i terroristi filoccidentali che hanno ucciso il pilota e tengono pr

    Report

    Rispondi