Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

Di Franco Bechis

Vatileaks, Gianluigi Nuzzi: "Ho rivisto Paolo Gabriele e non è pentito"

Durante la conferenza stampa per il lancio del suo nuovo libro su Vatileaks, Via Crucis, Gianluigi Nuzzi ha rivelato di avere incontrato il Corvo del primo scandalo, Paolo Gabriele, ex maggiordomo di papa Benedetto XVI, arrestato proprio per avere passato a Nuzzi notizie e documenti trafugati dai cassetti papali. "Volevo guardarlo negli occhi e fargli una unica domanda", spiega il giornalista, "Volevo chiedergli se era pentito, essendo stato detenuto in una cella dove non aveva nemmeno la possibilità di allargare le braccia”. Nuzzi rivela anche quello che gli ha detto Gabriele quando si sono incontrati: “Gianluigi io sono contento, convinto che quello che ho fatto andava fatto e io ho fatto bene a farlo. Averti dato delle notizie su quello che accadeva all'interno della Curia è stato una cosa che io ho voluto fare. Ho perso una casa e un lavoro all'interno del Vaticano. Da quando sono uscito mi hanno fatto proposte editoriali su film e interviste e io sono rimasto in silenzio, perché sono convinto che quello che ho fatto era giusto”. Il giornalista autore di Via Crucis conclude: “Questo uomo ha indicato dei fatti e delle persone. Quando papa Francesco è arrivato quelle persone sono state piano piano allontanate in quella rivoluzione dolce che sta compiendo il nostro Santo Padre”.

di Franco Bechis
@FrancoBechis

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • imahfu

    05 Novembre 2015 - 19:07

    Non si tratta di pentimento. Si tratta di aver annullato la fiducia che si nutriva in costui. Si tratta di essere spioni; di essere stato pagato per conservare documenti che non dovevano andare altrove. E non è pentito. Caspita che faccia di bronzo, Lui ''doveva''. Allora non doveva accettare quell'incarico né farsi pagare. La morale in proprio regna. Nuzzi, anche tu...

    Report

    Rispondi

  • imahfu

    05 Novembre 2015 - 19:07

    Due spioni e un reato ciascuno.

    Report

    Rispondi

  • jackie

    jackie

    05 Novembre 2015 - 16:04

    se non e' pentito andra' all'inferno e gli si bruceranno tutte le orrende piume nere. Poi sara' chiamato "corvo nudo".

    Report

    Rispondi