Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

La Telefonata

Nordio a Belpietro: "Corruzione diffusa in tutto il Paese. Le critiche a Cantone? Sbagliate"

"Le inchieste sul Mose a Venezia, su Expo a Milano e quelle romane sono emblematiche di una corruzione diffusa in tutto il territorio nazionale". Carlo Nordio, procuratore aggiunto di Venezia, è intervenuto questa mattina, venerdì 30 ottobre, a La Telefonata di Maurizio Belpietro, in onda su Canale 5, parlando della polemica su Cantone: "L'Anm lo ha attaccato ma prima di lui non ha mai avuto nulla da obiettare". Poi sulla legittima difesa: "Oggi è disciplinata da un codice fascista e ha un impianto autoritario, andrebbe cambiata la filosofia del codice penale".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Karl Oscar

    31 Ottobre 2015 - 17:05

    La corruzione è diffusa in tutto il paese perchè, essendo una forma indiretta di finanziamento dei partiti,nessun politico, per quanto continui a sbraitare di moralità e onestà,la vuole realmente combattere. Basterebbe una legge che condanni all'interdizione perpetua da cariche pubbliche,sequestro dei beni anche dei parenti,durissime condanne penali e multa al partito di appartenenza - miraggio!

    Report

    Rispondi

  • filen

    filen

    31 Ottobre 2015 - 11:11

    Vorrei proprio sapere che intende dire per codice fascista visto che è fatto dai kompagni rossi con i vari indulti e scarcerazioni facili

    Report

    Rispondi

  • deltabravo

    30 Ottobre 2015 - 20:08

    Corruzione? dove sono quelli che dovrebbero farla rispettare essendo lor i primis a infischiarsene allegramente e plagiando direttamente ogni sentenza da loro emessa x rendersi + preziosi verso gli attuali governanti sinistronzi che hanno solo una cosa in mente abbattere il popolo che lavora onestamente togliere sussidi agli andicappati ed ai senza tetto dare il minimo indispe3nsabile e far trionf

    Report

    Rispondi