Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

Panico

Cannibale aggredisce dee-jay

Un deejay inglese è stato aggredito da un cannibale. "Mi ha rosicchiato la faccia, sentivo che grondavo sangue e lui che ringhiava e ansimava. Pensavo che sarei morto". L'incubo per il deejay inglese Kenny McSween è durato 20 minuti, ma sarà molto difficile dimenticare. L'aggressione, racconta al Mirror, nel condominio di Palmera Apartment nella baia di San Antonio a Ibiza, dove abita. "Quando è arrivata la polizia - denuncia Kenny - ha arrestato me e non lui, non so come sia possibile. Ho spiegato agli agenti quello che è successo, ma non l'hanno arrestato. Gli avrebbe detto che mi aveva scambiato per un ladro. Non posso crederci". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400