Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

La punizione

Afghanistan, frustati perché colpevoli di adulterio

La colpa? Adulterio. La punizione? Ricevere frustate sulla schiena in pubblico. Questa è la legge che vige in Afghanistan nella provincia di Ghor dove, secondo la sharia, chi intrattiene relazioni amorose fuori dal matrimonio deve essere punito, e severamente. Per questo motivo, nel video, un uomo e una donna ricevono frustate sulla pubblica piazza e i presenti riprendono la scena con il telefonino.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • rossini1904

    03 Settembre 2015 - 19:07

    Dall'espressione del maschio e dal suo atteggiamento quando si rialza sembrano frustatine quasi per finta come quelle che le adepte del sadomaso infliggono ai loro clienti. Comunque stiano le cose gli Islamici, Maometto e il Corano fanno pur sempre schifo.

    Report

    Rispondi

  • lallo1045

    03 Settembre 2015 - 09:09

    Pagliacciate. Sotto i vestiti avranno una lamina di cuoio.

    Report

    Rispondi

  • Angelalbert

    03 Settembre 2015 - 08:08

    Avete visto il pubblico? Tutti invidiosi di quella copia extraconiugale e gaudenti della punizione invero molto tenera rispetto alle normali usanze dei selvaggi islamici.

    Report

    Rispondi

  • alkhuwarizmi

    02 Settembre 2015 - 20:08

    Sembra più una scena dimostrativa che non una vera punizione. Non si vede in che stato se ne va la donna, ma l'uomo si rialza apparentemente senza aver riportato danni. Anche chi frusta usa un striscia di cuoio piuttosto larga ed opera senza metterci tanto slancio. Un'immagine un po' sbiadita della dura sharia, che arriva alla lapidazione dell'adultera.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti