Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

Vendetta personale

Detroit, rissa in tribunale: uomo prende a pugni il killer di sua figlia di 3 anni

Tensione alle stelle in un tribunale di Detroit, negli Usa. Un uomo è accusato di aver ucciso una bambina di 3 anni dopo averla sottoposta ad abusi di ogni tipo. Durante il processo, il padre della piccola si alza e aggredisce il killer colpendolo con pugni in testa. Il giudice lo ha allontanato dall'aula, senza però accusarlo di alcun reato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • filen

    filen

    02 Settembre 2015 - 07:07

    Senza accusarlo di nessun reato? Dovevano lasciarlo continuare

    Report

    Rispondi

  • routier

    01 Settembre 2015 - 16:04

    Lui si è limitato a prenderlo a pugni. Io avrei fatto di peggio.

    Report

    Rispondi

  • oberland

    01 Settembre 2015 - 15:03

    L'unica cosa cui dare rilievo è che l'assassino non fosse legato mani e piedi e che gli agenti si siano preoccupati di proteggerlo placcando il genitore della bimba come fosse lui quello pericoloso. Il bastardo omicida si è pure permesso di reagire....

    Report

    Rispondi