Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

Tragedia

Napoli, cerca di sventare rapina: ucciso un 38enne ucraino

Finisce in tragedia una rapina in un supermercato a Castello di Cisterna, in provincia di Napoli. Secondo la ricostruzione dei carabinieri, due banditi hanno fatto irruzione nel negozio di via Selva e hanno ucciso un cliente 38enne ucraino che ha provato a sventare il colpo. La vittima era un operaio edile regolare in Italia. L'uomo aveva appena finito di fare la spesa quando si è accorto di quello che stava succedendo ed è rientrato nel negozio per fermare i malviventi. E' riuscito a bloccarne uno ma in soccorso del rapinatore è intervenuto l'altro bandito che ha sparato due colpi di pistola che hanno ucciso il 38enne. Alla scena ha assisto anche la figlia di pochi anni della vittima. L'operaio, prima di decidere di intervenire per bloccare la rapina, aveva lasciato la piccolina al sicuro: era seduta nel carrello all'uscita del supermercato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Chry

    01 Settembre 2015 - 08:08

    E Salvini che dice?? Ah lui parla solo se i morti sono italiani uccisi da immigrati, lo sciacallo padano, quello che difende i terroristi che si costruiscono un carro armato e cercavano armi, chissà cosa ci volevano fare?! ...vero Salvini...

    Report

    Rispondi

  • paolo123

    31 Agosto 2015 - 10:10

    Un eroe a Napoli?? Ah, non è un napoletano

    Report

    Rispondi

  • nastroazzurrolc

    31 Agosto 2015 - 07:07

    È' stato "fortunato", perché se avesse fatto del male ai ladri, sarebbe stato subito inquisito dal solito solerte magistrato di turno.

    Report

    Rispondi

    • LupettoVersilia

      LupettoVersilia

      31 Agosto 2015 - 22:10

      L' incolumità dei delinquenti è salva

      Report

      Rispondi

  • Satanasso

    31 Agosto 2015 - 07:07

    Il problema di Napoli e del Sud è proprio il fatto che lo Stato italiano "si fa i fatti suoi...ovvero i fatti del Centro-Nord. Il Sud è una colonia e deve rimanere nel degrado...spero che gli africani distruggano l'Italia. Paese artificiale creato 154 anni fa.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti