Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

Di Franco Bechis

L'assessore di Ignazio Marino? Un mastino. Parlano gli amici, ma poi arrivano due russe...

A Roma arriva un mastino juventino a dare la caccia agli autisti romanisti scansafatiche. Il nuovo assessore ai Trasporti Stefano Esposito, senatore Pd scelto da Ignazio Marino, è un vero duro. Lo conferma un suo amico e compagno di partito torinese, Gioacchino Cuntrò, intervistato dal canale Periscope di Libero tv. Cuntrò è vicepresidente del Consiglio comunale di Torino e ha ben conosciuto la "coerenza" del neo assessore nella sua battaglia contro i no-Tav. Quanto agli autisti romani che non lavorano metterli in riga "non è di destra nè di sinistra. E' un dovere. Toccasse a lei che farebbe?". Per Cuntrò comunque Roma non sembra così sporca come si vede in tv: "Usano le telecamere vicino ai cassonetti, dove capita che qualcuno sbagli mira. Ma il resto della città sembra pulito". A sporcare per altro sono anche gli stranieri: "Anche gli svizzeri: a casa loro tutto e lindo, ma quando vengono qui gettano in terra pure le cartacce". Secondo il forzista Osvaldo Napoli che assiste alla chiacchierata il problema di Roma è proprio Marino: "Sarà anche un buon politico, ma è del tutto inadatto a fare il sindaco", afferma. Le chiacchiere però vengono interrotte dal passaggio di due russe che hanno fatto girare la testa a tutta la sicurezza di Montecitorio (ora anche all'onorevole Napoli), soprattutto per un vistoso tatuaggio sulla gamba di una biondina...

di Franco Bechis
@FrancoBechis

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pestifero

    30 Luglio 2015 - 12:12

    Ok sono passate due russe...quindi? Cosa sarebbe successo? Giornalismo setaiolo...censuratemi pure, ma voi non siete giornalisti, rappresentate l'Unità più becera degli anni 70. bollettini di partito...pietà

    Report

    Rispondi

  • m.casorati

    30 Luglio 2015 - 11:11

    Si vede chiaramente dai sandali che sono russe, poi una aveva anche il ritratto di Vladimir Putin tatuato su una natica...

    Report

    Rispondi