Cerca

News da Radio 105

Emma Marrone vola al cinema!

Emma Marrone vola al cinema!

Emma Marrone guarda al futuro. La cantante salentina ha ottenuto uno straordinario successo con il suo ultimo album e ora sta pensando a nuo......

 

ascolta ora

Radio 105

La banda del passeggino

Le donne rom che rubavano in metropolitana: 192 denunce, 78 arresti e 25 figli

Le chiamano la banda del passeggino, o le mamme borseggiatrici. È il gruppo di cinque donne rom -tre italiane e due bosniache- professioniste del furto sul metrò, che nella loro carriera di mani leste hanno collezionato 192 denunce e 78 arresti. Qual è il loro segreto? I bambini. Secondo l'articolo 275 del codice penale infatti, non si può tenere in custodia in carcere una donna incinta o con un bambino di età inferiore ai 6 anni, salvo che per casi molto gravi. Quindi ogni volta che la banda bassotti veniva arrestata dalla Polizia locale, la faceva franca il giorno stesso: queste cinque donne hanno in tutto 25 figli -alcuni dei quali molto piccoli- e molte di loro sono anche in stato interressante. Bingo.

La tecnica - Come si vede anche nel video che ritrae un classico colpo diffuso dalla Polizia, la tecnica è sempre la stessa: accerchiano la vittima e le sfilano il portafogli mentre sta salendo sul vagone del treno della metro, bloccano la chiusura delle porte con un piede per avere una sicura e semplice via di fuga, e se la svignano indisturbate verso il prossimo furto. Affermano, interrogate dagli agenti, di derubare solo gli stranieri e non gli italiani perché i primi avrebbero riflessi più lenti, sarebbero in poche parole più facili da rapinare. Prese con le mani nel sacco lo scorso 27 giugno nella metropolitana di Milano, il giudice che si è visto costretto a rilasciarle impunite ha emesso la misura cautelare del divieto di dimora in qualsiasi città che abbia una metropolitana. Vivono in camper, sono nomadi, di sicuro non avranno pianto per questo provvedimento. La soluzione sembra dunque essere sempre la stessa, l'unica possibile: tenere sott'occhio la propria borsa, tenerla stretta come se dovesse esservi strappata via da un minuto all'altro. Evidentemente, nulla è più probabile.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fepi65mi

    09 Luglio 2015 - 10:10

    Si integrano rubando alla povera gente...da prendere a calci nel didietro : uno schifo anche da parte di chi non fa nulla e lascia tutti impuniti

    Report

    Rispondi

  • ireneus

    08 Luglio 2015 - 22:10

    Perché gli inutili mangiapane a tradimento dei nostri politici insieme non fanno una legge per proteggere i cittadini che loro ricordano quando ci sono le elezioni,adesso hanno una opportunità di mandare in galera queste delinquenti incallite che oltre al danno al singolo fanno un danno alla credibilità del nostro paese in termini di immagine e turismo

    Report

    Rispondi

  • filen

    filen

    08 Luglio 2015 - 18:06

    Fate un passaggio col napalm

    Report

    Rispondi

  • sempresi

    08 Luglio 2015 - 17:05

    Per metterle a posto per sempre basta applicare le leggi. Togliere i figli minori perché le madri sono indegne. Vedremo poi se continueranno a rubare.

    Report

    Rispondi

    • pisanop

      10 Luglio 2015 - 08:08

      Sono casi particolari e la legge dovrebbe essere adattabile, basta espellere gli interi campi nomadi legati a loro e saranno loro stessi a fermarle, troppo comodo altrimenti.

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti