Cerca

Degrado

Napoli, l'odissea del non vedente senz'acqua in casa

2

Un uomo di 78 anni, non vedente, costretto a vivere in condizioni al limite della decenza. E’ da anni che lotta infatti per avere l’acqua ma dai rubinetti di casa sua, sotto i quali stazionano fissi dei secchi e tanta speranza di vederli riempirsi, nemmeno una goccia. Tra quei secchi vuoti e inutili segnalazioni va avanti la sua Odissea. 

di Cristiana Barone e S. Paone

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Giustopeppe

    01 Luglio 2015 - 09:09

    Si faccia subito un falso passaporto con nazionalità africana, dica che è extracomunitario, verrà sistemato subito in albergo a cinque stelle

    Report

    Rispondi

  • QFrancesco

    01 Luglio 2015 - 08:08

    Come parla bene l'italiano questo signore del terzo mondo! Con tanti immigrati che arrivano in Italia dovremmo ospitare pure lui!

    Report

    Rispondi

ultime news