Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

Il caso

Ginnastica artistica la malese Farah Ann Abdul Hadi vince l'oro, l'Islam la condanna: "Costume troppo sexy, insulta il Corano"

E' bella, e soprattutto bravissima. Farah Ann Abdul Hadi è l'orgoglio della Malesia, che grazie a lei ha conquistato la medaglia d'oro in ginnastica artistica nel corpo libero e nella gara a squadre ai Giochi del Sud Est asiatico in corso a Singapore. Un momento storico, ma non tutti in patria la celebrano. Anzi: contro la 21enne si sono levati gli insulti e la condanna morale della nutrita comunità musulmana malese. Accuse e minacce causate dal costume indossato in gara da Farah Ann, un body attillato (come da prassi per questo sport) che sarebbe una "vergogna", un "disonore" una "violazione del Corano". Lei su Twitter ha risposto così: "Il vuoto fa il rumore maggiore"

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • luigirusso

    14 Giugno 2015 - 15:03

    DIO Maledica l'inghilterra che ha permesso e coadiuvato la conquista araba di tutta l'indonesiae le isole vicine.

    Report

    Rispondi

  • ciris amon

    14 Giugno 2015 - 13:01

    Chieda asilo in un paese chr ammetta i body da ginnastica o csmbi sport. Brava comunque.

    Report

    Rispondi

  • andresboli

    14 Giugno 2015 - 12:12

    questi sono i mussulmani moderari!!! ma sembra che ancora no basti per capire...

    Report

    Rispondi

  • giuliana2

    14 Giugno 2015 - 11:11

    Sono tutti guardoni pervertiti e poi sputano sentenze. I musulmani potrebbero scegliere tra considerare le donne come rifiuti speciali quindi rinchiuderle nei sacchi neri dell'indifferenziato oppure bendarsi gli occhi o accecarsi per non correre il rischio di turbarsi alla presenza delle donne. Hanno scelto la prima opzione. Donne musulmane, scantatevi: una bella randellata su quelle teste bacate

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti