Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

Schiaffi

G7, Angela Merkel umilia Matteo Renzi e l'Italia: accolto con "Azzurro" e non con l'Inno

Ci prendono per i fondelli. Già, perché al G7 di Berlino, Angela Merkel ha accolto il premier Matteo Renzi sulle note di Azzurro, la celebre canzone di Paolo Conte e Adriano Celentano, e non con Fratelli d'Italia, come previsto dal protocollo fino all'ultimo incontro internazionale. Spaghetti, pizza e mandolino, dunque. Così ci vedono i potenti del mondo, e la Merkel, che già in passato si era distinta per le risate alle spalle di Silvio Berlusconi in compagnia di Silvio Berlusconi, ha "bissato" con la peculiare accoglienza a Berlino. E Renzi che fa? Se la ride, beato, ascoltando la banda in costume bavarese da cui si levano le note del motivetto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • RICKARDOONE

    27 Giugno 2015 - 22:10

    Non contiamo niente. Adesso hanno preso per il culo, anche il paroliere Renzi, con l'azzurro della banda tedesca. Siamo alla raschiatura della botte, non c'è piu niente da raschiare. Siamo vittime, noi italiani, di una classe di dirigenti incapaci e scarsissimi di impostare un progetto valido di economia, che possa rialzare la nostra pessima situazione economica e strutturale. Ci deridono tutti.

    Report

    Rispondi

  • Napolionesta

    27 Giugno 2015 - 16:04

    L´Italia viene derisa e faccia da culo che fa? se la ride.............

    Report

    Rispondi

  • Gios78

    17 Giugno 2015 - 14:02

    Intanto però su libero ogni video é preceduto dalla pubblicità della Opel...i tedeschi non scherzano mai...tecnologia tedesca...capisco che pagano ma è comunque sgradevole.

    Report

    Rispondi

  • Trice

    17 Giugno 2015 - 10:10

    Questa è una gran bufala perché al g7 tutti i capi di stato sono stati accolti NON coll'inno del proprio Paese, bensì con una delle loro canzoni più famose e apprezzate nel mondo... "azzurro" per l'Italia, appunto. Non sopporto Renzi, ma questa che riportate è una fandonia bella e buona che fa male a chi ama, nonostante tutto, il nostro Paese e vi discredita inutilmente e anche questo dispiace.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti