Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

Referendum

Irlanda, sì al matrimonio gay. Il premier (cattolico) Kenny: "Lezione al mondo"

L'Irlanda ha detto sì ai matrimoni gay, e lo ha fatto per la prima volta nella storia con un referendum. Più di tre milioni di persone sono state chiamate alle urne, nel Paese cattolico storicamente considerato uno dei più conservatori dell'Europa occidentale, in cui l'omosessualità è stata depenalizzata nel 1993. Invece gli irlandesi hanno fatto un deciso passo avanti, con oltre il 60% che ha detto sì al matrimonio egualitario. Soddisfatto il premier Enda Kenny, cattolico praticante e favorevole ai matrimoni per tutti. "È un momento storico – ha affermato il premier irlandese -, abbiamo dato un messaggio da pionieri al mondo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • buonavolonta

    24 Maggio 2015 - 20:08

    caro kelly o caro giornalista che scrivi''cattolico praticante''non vuol dire NULLA il sacramento del matrimonio è e sara per un uomo e una donna quell'altro matrimonio che parlate voi non è quello del cielo ma un contratto tra umani che li lega su un pezzo di carta ....se poi non ricorreranno a qualche ''ARTIFICIO?? sono un ramo secco non destinato a fruttificare

    Report

    Rispondi