Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

Accuse

Amy Winehouse, la famiglia contro il documentario: "Quante menzogne"

La famiglia di Amy Winehouse è contraria al documentario sulla vita della cantante che verrà mostrato per la prima volta al prossimo Festival del cinema di Cannes. "E' fuorviante", hanno dichiarato i genitori della star morta a Londra il 23 luglio del 2011. Un portavoce della famiglia Winehouse ha dichiarato che i parenti dell'artista "vogliono dissociarsi dal film sulla loro amata Amy. Ritengono che il film sia un'occasione mancata per celebrare la sua vita e il suo talento e credono che contenga alcune falsità di base". Di tutt'altro avviso il regista del film, Asif Kapadia, già criticato per il suo lavoro sul pilota di Formula 1 Ayrton Senna. "Quando abbiamo iniziato a lavorare avevamo il pieno appoggio della famiglia Winehouse e abbiamo affrontato il progetto con totale obiettivita, come con Senna", hanno dichiarato in un comunicato i realizzatori del film. "Durante la produzione - ha aggiunto il regista - abbiamo condotto circa 100 interviste con persone che la conoscevano e hanno lavorato con lei. La storia raccontata nel film è il riflesso di quello che abbiamo raccolto in quelle interviste".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400