Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

La tragedia

Nepal, terremoto di magnitudo 7.9: oltre 2000 morti, 200 in trappola sotto la torre unesco

Un forte terremoto è stato registrato in Nepal, con epicentro ad alcune decine di chilometri dalla capitale Kathmandu. Secondo l'US Geological Survey la magnitudo sarebbe di 7.9, mentre per il Cina Networks Center sarebbe 8.1. Il forte sisma ha provocato una ecatombe, con la conta dei morti che è già arrivata a 2200. Vittime, oltre che nel "Paese più alto del mondo2, ci sono state anche nelle vivine India e Cina.

Anche la Dharara Tower di Kathmandu, torre di origine ottocentesca patrimonio Unesco, è crollata provocando diverse vittime: 180 corpi sono stati estratti dalle macerie. E pure nei paesi circostanti, dalla Cina al Pakistan, vi sono decine di morti per il sisma: le autorità di New Delhi comunicano che sono saliti ad almeno 34 i morti in India: al momento il governo ha notizia di 23 morti nello Stato di Bihar, otto in Uttar Pradesh e tre in Bengala.

Il sisma ha poi innescato diverse valanghe sull'Everest che hanno investito i campi base 1 e 2 dove ci sarebbero dieci morti. L'italiana Annalisa Fioretti, riporta Corriere.it, al campo base per la salita al Lhotse insieme al collega Mario Vielmo, ha riferito che gli italiani della spedizione stanno tutti bene.

Sono stati ritrovati due ragazzi fiorentini, Daniel e Elia Lituani, 25 e 22 anni, che si trovavano nel Paese da due settimane e dei quali non si avevano più notizie da ieri.  Daniel ed Elia avevano deciso di fare un'esperienza di trekking, "e per questo avevano comprato una tenda prima di partire. Il più piccolo dei due, Daniel, aveva raggiunto tre settimane fa il fratello maggiore che da un anno circa è in viaggio in Asia. I due fratelli sono stati anche impegnati nel lavoro di volontariato nell'area e adesso erano in vacanza in Nepal. Resatno però dispersi 4 italiani.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400