Cerca

News da Radio 105

ALEX BRITTI
Speciale

ALEX BRITTI
Speciale

"Speciale" è il nuovo singolo di ALEX BRITTI che anticipa il nuovo album "IN NOME DELL'AMORE- VOL. 2" in uscita ad Aprile 2017. Nella vita i......

 
BUSY P feat. MAYER HAWTHORNE
Genie

BUSY P feat. MAYER HAWTHORNE
Genie

BUSY P, aka Pedro Winter, è un DJ, produttore musicale, discografico e manager. E’ stato manager dei Daft Punk , è manager dei Cassius in qu......

 

ascolta ora

Radio 105

Sicurezza?

Tribunale di Milano, una settimana dopo la strage sono spariti i controlli

Il 9 aprile la strage al Tribunale di Milano. L'imputato Claudio Giardiello entra armato a Palazzo di Giustizia e apre il fuoco. A terra lascia tre morti: il giudice Fernando Ciampi, l'avvocato Lorenzo Claris Appiani e Giorgio Erba. Un'intera città e una nazione sono sotto choc. Ci si interroga su come sia possibile che un pazzo sia entrato in tribunale con una pistola. Ci si chiede perché i metal detector non abbiano evitato la mattanza. E così, dal giorno dopo, al Tribunale di Milano così come a quello di Napoli, lunghe file, attese interminabili e controlli rigorosi. Peccato però, che come dimostra questo video, a distanza di 8 giorni dalla strage, pare essere già cambiato tutto. La clip, infatti, mostra il tranquillo via-vai delle persone, dentro e fuori da Palazzo di Giustizia, senza che nessuno chieda né controlli niente. Con buona pace dell'allarme-sicurezza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400