Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

Il meglio di Periscope

Meloni: Gassman e Berlusconi mi provocano. E io me li magno

Giorgia Meloni racconta su Periscope a Nicola Porro lo scontro tv con Alessandro Gassman, spiegando di non potere sopportare che l'attore -ateo- si sentisse il solo velo interprete del pensiero di Papa Francesco: "In altri tempi la Chiesa uno come lui lo avrebbe messo al rogo". Dalla sinistra che difende i poveri agli immigrati che dovrebbe prendersi l'Italia, ecco i temi della rissa. Ma almeno come attore le piace? "Il mio attore preferito è Marco Giallini", rivela la Meloni, "fin dai tempi di Romanzo criminale". Farà la pace con Silvio Berlusconi? "Ma se è lui che mi provoca...". Come i maccheroni di Alberto Sordi. Allora che fa la Meloni? Se lo magna!...

di Franco Bechis

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • dodo1861int

    17 Aprile 2015 - 14:02

    L'impertinenza di qiesta nanerottola analfabeta supera ogni limite, vai a pulire i cessi della stazione di Roma

    Report

    Rispondi

  • iuchi

    17 Aprile 2015 - 12:12

    Vittorieseeeeeeeeeeeeeeeeeee.........................ma vai a cagare a casa di Renzi il Bomba che spara cazzate da quando è nato. Pensa che nella sua classe lo hanno soprannominato "Il bomba" per le cazzate che sparava già da ragazzo e tu probabilemente sei un suo potente seguace!!

    Report

    Rispondi

  • Vittoriese

    16 Aprile 2015 - 23:11

    La cafona romana mangia indennità a sbafo da un sacco di anni. Ma che cazzo hai fatto di buono in politica? Va un po' a lavorare che è meglio!

    Report

    Rispondi

    • Bolinastretta

      17 Aprile 2015 - 12:12

      il cazzaro Renzi invece lui si che se li suda!! prima di fare un cazzo in politica si spaccava la schiena in fonderia!!! ma perrpiacere!!!

      Report

      Rispondi

  • Ben Frank

    Ben Frank

    16 Aprile 2015 - 23:11

    Vai Giorgia, sei la meglio di tutti! Sono leghista, ma ti vedrei anche bene come candidata di punta di una coalizione anticomunista (antisinistra nel loro linguaggio). Peccato che tu abbia dietro un partito così piccolo. Mettiti a capo della Lega Sud e vai in "ticket" con Salvini, voi due (se non litigate) pötete salvare questo porco di paese.

    Report

    Rispondi

    • wilegio

      wilegio

      17 Aprile 2015 - 00:12

      Sarei anch'io della stessa idea: speriamo che i due la capiscano che solo uniti possono avere qualche speranza.

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti