Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

A Roma

Bechis: Landini parla, la Camusso lo ignora e preferisce Rodotà

Cosa avrà mai detto Maurizio Landini durante la manifestazione "Unions" di sabato 28 marzo in piazza del Popolo? L'unica a cui è inutile chiederlo è Susanna Camusso. Il segretario della Cgil effettivamente era lì, e pure sul palco. Ma non ha ascoltato quasi nulla il suo collega della Fiom che non deve amare particolarmente. Mentre lui parlava lei bisbiglava con chiunque avesse vicino. E quando si stufava scendeva le scalette per rilasciare alle tv qualche dichiarazione in grado di minimizzare l'evento. Poi è tornata suil palco con il povero Landini che si sgolava. Ma la Camusso ha preferito farsi quattro risate con l'amico Stefano Rodotà che da bravo prezzemolino si era fatto invitare anche lì...

di Franco Bechis

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ssansonetto

    01 Aprile 2015 - 21:09

    Ricordo tristemente quando poco tempo fá in televisione si sentiva scandire " Rodotá Rodotá Rodotá Rodotá " mamma mia cosa abbiamo rischiato anche se siamo ricaduti dalla padella alla brace alla padella.

    Report

    Rispondi

  • aquila azzurra2

    30 Marzo 2015 - 14:02

    il sindacato non ..partito, ma cos'è il sindacato allora? come da 70 anni in quà un sottopartito che convoglia i voti nella sinistra e ne riceve benefici legislativi ed economici. Oggi che cgil e soci si sono accorti che governo e partiti non li cag...più ,stanno raccogliendo i tanti malpancisti ,dispersi e fuoriusciti per scalare il parlamento, la percentuale è già alta ed il pd li aiuta

    Report

    Rispondi