Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

Picchiano ragazzina e mettono il video su whatsapp: denunciate

Una dodicenne aggredita a calci, pungi e morsi da due ragazzine di 16 e 17 anni. Tutta la scena è stata filmata da una delle giovani che poi caricato il video su Whatsapp e su Facebook. La vittima è stata attirata in un parco di Sestri Ponente a Genova con un inganno e lì malmenata davanti all’indifferenza di altri giovanissimi. Non è chiaro il motivo dell’aggressione, la procura ha aperto un’indagine e le due ragazze, quella che ha menato le mani e quella che ha filmato, sono state denunciate per lesioni aggravate e diffamazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • scalastefano

    05 Marzo 2015 - 14:02

    spero che il padre la punisca in maniera adeguata !!!!! se mio figlio facesse una cosa del genere gli spezzo le gambe !!!!! è femmina ma va punita ,sei mesi a riverniciare i muri imbrattati della sua citta!!!!!!! Senza Paga.....................e a fine giornata due schiaffoni ,cosi capisce che il giorno dopo è a verniciare Muri................naturalmente per i sei Mesi.. Stefano Bologna

    Report

    Rispondi

  • fulget

    05 Marzo 2015 - 12:12

    Non sarebbe successo se ci fosse statala gioventu' del Littorio. per punizione la violenta picchiatrice avrebbe dovuto scontare 3 mesi come cameriera al servizio della picchiata

    Report

    Rispondi

  • demidemi

    02 Marzo 2015 - 09:09

    io se sono il padre della ragazza picchiata di sicuro l altra non camminera + x tutta la vita .e da mettere in galera x almeno 10 anni ed i genitori si debbono solo vergognare di avere tirato su una ragazza di quel genere.fa schifo nemmeno le bestie si comportano cosi

    Report

    Rispondi

  • r.pendolino

    02 Marzo 2015 - 08:08

    Penso sia indiscutibile il fatto che la ragazza che picchia agisce in modo freddo, scegliendo i colpi più dolorosi e chi la riprende pare abituata a questo tipo di eventi, chissà quante volte e' già' successo con questa e altre ragazze. Punitele severamente senza tenere conto che sono minori .

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti