Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

#MaiconSalvini

Elio Germano sui rom e sugli italiani negli Stati Uniti

"Sono di bassa statura", "puzzano", "mandano i bambini a chiedere l'elemosina, "fanno tanti figli anche se non riescono a mantenerli", "parlano lingue incomprensibili", "bisogna chiudere le frontiere". Si parla degli zingari? No, queste sono le parole che usano gli Stati Uniti per descrivere gli italiani che sbarcavano in America. A leggerle è Elio Germano, l'attore super impegnato, che per dire no alla Lega (#MaiConSalvini) si mette a paragonare i nostri migranti ai rom. Un accostamento sicuramente ad effetto ma riduttivo, senza senso. Come se italiani e zingari (senza nulla togliere loro) avessero le stesse radici, la stessa cultura, lo stesso desiderio di integrazione. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • paccagnella.sitec

    01 Marzo 2015 - 09:09

    Gli zingari avevano le carrozze di legno, non si lavavano e hanno da sempre vissuto di furti ed elemosina. Torniamo al 2015, vediamo come sono cambiati gli italiani, é sotto gli occhi di tutti. Come sono gli zingari? Ora hanno il SUV, una roulotte molto più confortevole ma continuano a vivere rubando, rapinando e chiedendo l'elemosina. NON MI SEMBRANO CAMBIATI!!!!

    Report

    Rispondi

  • paccagnella.sitec

    01 Marzo 2015 - 09:09

    Vorrei poter rispondere a voce a questo personaggio presuntuoso, sia perché mi sento offeso dall'accostamento con i rom sia perché é così fazioso da non vedere la differenza fra ITALIANI e ZINGARI. Nel 1918, alla fine della grande guerra gli italiani erano davvero ridotti alla fame, l'emigrazione é stata l'unica scelta possibile per sopravvivere, nessuno aveva nulla,neanche un vestito di ricambio

    Report

    Rispondi

  • saswati

    28 Febbraio 2015 - 18:06

    1919!!!!!!!! dice, forse è andata davvero così. Il tragico è che americani d'america, abitanti nel 2013 in California, vivono e si comportano ancora in quel modo. Tutto il mondo è paese, con o senza salvini.

    Report

    Rispondi

    • paccagnella.sitec

      01 Marzo 2015 - 09:09

      Potrebbe illuminarci in particolare dove lei risieda? Giusto per comprendere l'affermazione

      Report

      Rispondi

  • 5Alek5

    28 Febbraio 2015 - 18:06

    La differenza è che dopo qualche generazione tanti italiani li troviamo in posti importanti e magari fra i cittadini benestanti o fra tanti geni anche negli Usa. I Rom dopo tante generazioni, praticamente da sempre sono ancora nelle loro immondizia e al paese non danno nulla anzi generalmente tolgono e anche tanto

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti