Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

La Telefonata

Il generale dell'Aeronautica Mario Arpino: "Se l'Italia va in guerra contro la Libia, servono 100mila uomini"

Questa mattina il generale dell'Aeronautica militare, Mario Arpino, è stato ospite del La Telefonata di Maurizio Belpietro in onda su Canale 5 dal lunedì al venerdì alle 8,40 circa. "Se andiamo in Libia è per distruggere l'Isis. Per farlo servirebbero non meno di 100mila uomini".  E poi, ha spiegato ancora il generale: "L'Italia non deve commettere gli errori del 2011, quando agì contro i suoi interessi nazionali. Ora va pianificato anche un eventuale dopoguerra". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Anna 17

    Anna 17

    20 Febbraio 2015 - 12:12

    Finalmente un generale con i piedi per terra. Lasciamo perdere i 5000 uomini di dementi tipo Gentiloni o di Mini, squallido generale che si preoccupa di chi morirà come se in guerra uno va per godersi la vita, come probabilmente ed indegnamente ha sempre fatto Lui.

    Report

    Rispondi

  • fabio.bonari

    19 Febbraio 2015 - 18:06

    Noi dovremmo pensare solo a difenderci, affondando ogni natante che uscisse dalle acque territoriali della Libia, e abbattendo ogni aereo che uscisse dal suo spazio aereo in direzione dell'Italia.

    Report

    Rispondi

  • SCARPARO2817

    19 Febbraio 2015 - 13:01

    ordo anche che abbiamo a disposizione anche i missili e 20 bombe nucleari

    Report

    Rispondi

  • carlozani

    18 Febbraio 2015 - 15:03

    oltre ai 100.ooo uomini si deve bombardare, senza pietà ,altrimenti la guerra durerà anni e ci saranno sempre più morti.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti