Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

Rugby

Sei Nazioni, Brunel dà la carica all'Italia contro l'Irlanda: "Serve lo spirito del 2013"

«Speriamo per l’Italia che questo sia un 6 nazioni all’altezza di quello del 2013. Vediamo cosa accadrà con l’Irlanda, la prima partita ci darà una idea di quale sarà la nostra missione. La priorità per noi è essere efficaci, sono due anni che abbiamo l’opportunità di vincere alcune partite e poi non ci riusciamo». L’allenatore dell’Italrugby Jacques Brunel è pronto alla prima sfida del 6 Nazioni che sabato vedrà all’Olimpico di Roma gli azzurri opposti agli irlandesi guidati da Joe Schmidt. «Certo, non è la sfida più facile perché loro sono i favoriti del torneo -spiega il ct azzurro-. Hanno fiducia nei propri mezzi e l’anno scorso hanno vinto quasi tutto ma noi sappiamo di averli battuti due anni fa e cercheremo di recuperare quello spirito. Speriamo non siano già al top all’inizio del torneo. Li abbiamo battuti due anni fa in una sfida combattuta fino alla fine dove abbiamo dominato. L’anno scorso è stata abbastanza semplice: 72% di possesso per loro, 277 placcaggi per noi. È impossibile vincere o rimanere vicini con statistiche del genere, speriamo sabato di cambiare un po' le cose». Per quanto riguarda i nuovi innesti decisi Brunel chiarisce: «Abbiamo allargato ancora un pò la squadra, Marco Barbini è un ragazzo che ha qualità, è arrivato quest’anno a Treviso e oggi ha la possibilità di entrare nella squadra approfittando di diversi infortuni».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400