Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

Jihadisti

Isis, padre del pilota ucciso fa appello al governo giordano: " Vendicate la morte di mio figlio"

"Considero Muath un martire di Dio, ma chiedo al governo giordano di vendicare il suo sangue, il sangue di Muath è sangue di questo Paese". Sono queste le parole di Safi al-Kasaesbeh, padre del pilota giordano catturato e bruciato vivo dai militanti dello Stato islamico, in un'intervista ad al-Arabiya. A diffondere la notizia della morte era stato lo stesso Stato islamico in un video pubblicato ieri, che sembra mostrare Muath mentre viene arso vivo dalle fiamme. Quello che hanno fatto i jihadisti, ha concluso Safi al-Kasaesbeh, "è un atto lontano dall'islam".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Uchianghier

    Uchianghier

    04 Febbraio 2015 - 20:08

    Perché non spruzzare il virus di Eboli sul califfato quando accoglie un ospite particolare, un onorevole italiano del M5S.

    Report

    Rispondi