Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

Bechis spia

Matteo Renzi e Angelino Alfano, il "Patto della Supercazzola"

A lungo durante il giuramento e il discorso inaugurale del presidente della Repubblica Sergio Mattarella il premier Matteo Renzi e il leader Ncd Angelino Alfano si sono ignorati. Poi Renzi ha avuto un'idea: mi butto a sinistra con Andrea Orlando. Alfano ha messo da parte i rancori e ha subito ritirato il presidente del Consiglio a destra, fra sorrisi e battute. E' così che quel giorno è nato il nuovo patto della Supercazzola, materia in cui Renzi è davvero un primo della classe...

di Franco Bechis
@FrancoBechis

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Beppe.demilio

    05 Febbraio 2015 - 12:12

    Nazareno se ne andato via. Il patto di mortadella pure. Il patto dei tarallucci e vino non interessa perchè è per i soliti fessi.Supercazzola anche lui se ne va. A Renzi è rimasto il ballo del qua qua riservato a chi fa della politica una presa per il culo. Alfano è morto ! Consuma ossigeno e non gli arriva al cervello . Berlusconi , i suoi demenziali patti li faccia altrove perchè siamo rovinati!

    Report

    Rispondi

  • giacomolovecch1

    04 Febbraio 2015 - 15:03

    Un cazzone....si deve sempre chinare....altrimenti la poltrona vacillerebbe . Alfano...fai tanta pena !

    Report

    Rispondi

  • giacomolovecch1

    04 Febbraio 2015 - 15:03

    Un cazzone....si deve sempre chinare....altrimenti la poltrona vacillerebbe . Alfano...fai tanta pena !

    Report

    Rispondi

  • pinodipino

    04 Febbraio 2015 - 15:03

    Bechis mi perdoni ma la devo proprio correggere, non sia modesto leggendo i suoi articoli si capisce perfettamente che in materia di SUPERCAZZOLE lei e' imbattibile!!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti