Cerca

News da Radio 105

ascolta ora

Radio 105

L'imbeccata

Bechis: per l'assistente sociale, il terrorista era "un bravo ragazzo"

La Francia dal cuore tenero e buonista aveva già arrestato nel 2005 Cherif Kouachi, uno dei due fratelli che hanno assassinato giornalisti e vignettisti di Charlie Hebdo la mattina del 7 gennaio 2015 a Parigi. Cherif era accusato di avere preparato attentati in Francia ad obiettivi ebraici, e di essere stato arruolato per la jiahd in Iraq. Fu condannato a tre anni, ma scontò solo poche settimane di carcerazione preventiva.

Un assistente sociale in carcere certificò il suo pentimento, e definì Cherif “un bravo ragazzo”, traviato da altri, ma che ormai aveva capito quel che aveva fatto. Anche la tv francese raccontò in un reportage la sua storia, e lo descrisse come un “ragazzo adorabile”, che faceva il rapper e non era integralista islamico. Si disse che aveva avuto delle ragazze e fumava perfino gli spinelli: perchè condannarlo? Così fino al giorno della strage il “bravo ragazzo” è restato in ombra. Magari ad allenarsi con il kalashnikov come lui stesso aveva raccontato agli inquirenti. Preparandosi fra le coccole di assistenti sociali e di una giustizia dal cuore tenero a diventare quella belva che abbiamo visto in azione a Parigi.

di Franco Bechis

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gianc46

    gianc46

    09 Gennaio 2015 - 16:04

    Gli assistenti sociali e gli psichiatri a volte fanno più male che bene! Se uno è in gamba li imbrogli facilmente ! La cronaca ne è piena !

    Report

    Rispondi

  • cuciz livio

    08 Gennaio 2015 - 19:07

    Eliminare anche l'assistente sociale ed aggiungerlo al carico di morti. Solo per Allah!

    Report

    Rispondi

  • marcolelli3000

    08 Gennaio 2015 - 19:07

    l'assistente sociale coglione va processato e deve pagare i danni che ha causato , poi dopo aver pagato i danni deve andare in galera. lontano dalla gente perche' un coglione come lui puo' causare danni gravi alla societa' se lasciato libero.

    Report

    Rispondi

  • semiserioso

    08 Gennaio 2015 - 16:04

    da un giorno all'altro il bravo ragazzo diventa terrorista ? mi pare che questo sia il metro comune usato dai buonisti per valutare l'invasione che stiamo volontariamente subendo..manca solo l'atto finale: che le brave persone clandestine si trasformino in quello che sono veramente: terroristi assatanati!!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti